Gli allineatori invisibili da noi studio dentistico Dental Family Bari

"Dottore dottore! Vorrei avere dei denti perfetti e dritti!"

 

"Certo, con l'ortodonzia possiamo ridarle il sorriso!"

 

"Dottore ma non quelle stelline che mettono i bambini, voglio che non si veda nulla!"

 

"Allora gli allineatori sono la soluzione giusta!"

 

"Anche se non sono più una ragazzina?"

 

"Non è mai troppo tardi per avere un bel sorriso! L'età non è un limite."

 

 

I tuoi denti non sono perfettamente allineati. Questo ti causa un certo disagio e qualche problema di autostima. Quando sei in compagnia, infatti, eviti di mostrare il sorriso e tendi ad isolarsi. Oltre ai fastidi di tipo estetico, il disallineamento dei denti incide anche sulle funzioni masticatorie, respiratorie e fonatorie. La malocclusione dentale, vale a dire il rapporto non equilibrato e anomalo tra mascella e mandibola, può essere dovuta ad una serie di cause e può comportare l’insorgenza di disturbi che coinvolgono non solo la bocca, ma l’intero organismo e provocare mal di testa, problemi di udito e dolori alla schiena.

 

Come intervenire?

 

Ci sono diverse soluzioni, gli allineatori dentali sono una possibilità.

 

Cosa sono e a cosa servono?

 

Si tratta di apparecchi invisibili, comodi da utilizzare e semplicemente rimovibili. Grazie a questo dispositivo è possibile trattare e risolvere il problema delle malocclusioni dentali e scheletriche. L’allineamento dentale, infatti, favorisce una buona occlusione delle arcate, migliora l’armonia e l’equilibrio del corpo, oltre a regalare un bel sorriso.

 

Quali problemi di salute provoca il disallineamento dei denti?

 

Le problematiche che possono verificarsi sono di tipo estetico e di tipo funzionale. Nonostante l’estetica sia un concetto molto soggettivo e personale, avere un bel sorriso ci farà sempre apparire più belli e più giovani. In merito agli aspetti funzionali, invece, avere i denti storti si traduce in un incastro dentale non ottimale con potenziale sviluppo di problematiche articolari e muscolari. I forti disallineamenti generano delle aree più difficili da pulire che, se non gestite adeguatamente, possono favorire l’insorgenza di carie e problemi gengivali.

 

Come si può intervenire in caso di disallienamento dentale?

 

Intervenire precocemente nel paziente in crescita di certo ci permette di ottenere risultati migliori. Nell’adulto, invece, non potendo intervenire sulla crescita, si ha sicuramente uno spazio di manovra ridotto, ma è comunque possibile ottenere ottimi risultati.

 

Cosa sono gli allineatori dentali?

 

Sono dei dispositivi ortodontici personalizzati cioè degli apparecchi in sequenza costruiti appositamente per un paziente che hanno la finalità di allineare i denti. Esistono diverse case produttrici di allineatori ed ognuna differisce dalle altre per tipologia di materiale, trasparenza, elasticità ed altro. Le mascherine sono tutte costituite da un materiale plastico trasparente con un certo grado di elasticità. La deformazione che si produce indossando l’allineatore, genera un ritorno elastico che si scarica sul dente che per reazione si sposta. Sostituendo gli allineatori, gli elementi dentari si spostano lentamente fino all’ottenimento del risultato finale.

 

Come vengono realizzati gli allineatori dentali?

 

Ogni casa produttrice ha il suo processo di costruzione. Le case più evolute sfruttano la produzione industriale tramite stampa diretta, le più piccole stampano modelli dentali in sequenza su cui poi stampano degli allineatori partendo da dischi di plastica riscaldati.

 

Quali sono i vantaggi degli allineatori dentali?

 

Rispetto alle tecniche tradizionali, i vantaggi sono diversi:

1:l’estetica: essendo trasparenti, gli allineatori sono praticamente invisibili;

2:il comfort: l’assenza di fili, attacchi metallici e legature non irrita le mucose vicino ai denti e rende il trattamento ortodontico meno invasivo;

3:l’igiene: il dispositivo viene rimosso per mangiare e per le manovre di igiene orale rendendo più semplice la detersione dei denti oltre che permettere l’uso del filo interdentale. Non essendoci attacchi metallici incollati sui denti, non si creano inconvenienti legati a distacchi. Diversamente dalle tecniche convenzionali, non ci sono limitazioni sull’alimentazione. Nella pratica sportiva, c’è un’incidenza minore di traumi ai tessuti molli per via dell’assenza dell’apparecchiatura classica.


Gli allineatori dentali provocano dolore?

 

Sottoposto a forza, il dente durante il suo movimento dà un leggero fastidio. L’allineatore rispetto all’apparecchiatura classica è in grado di quantificare la forza applicata per ogni dente rendendo il trattamento sicuramente meno fastidioso.

 

Gli allineatori dentali vanno tenuti giorno e notte? Perché?

 

La forza applicata al dente deve essere costante, si rende così necessario indossare il dispositivo tutto il giorno, ad eccezione dei pasti principali.

 

Dopo quanto tempo devono essere sostituiti?

 

Dipende dalla casa che li produce. La sostituzione può avvenire ogni 2/3 settimane.

 

In genere, quali sono i tempi di durata del trattamento?


I tempi sono sovrapponibili alle tecniche convenzionali e dipendono dalla gravità del caso. Semplici affollamenti possono essere risolti in pochi mesi, mentre i casi più complessi richiedono anche due anni di terapia.


Per altre info chiamaci e fissa un appuntamento, ti aspettiamo! 

0805428042

Per qualsiasi problema, non esitare a contattarci. Risponderemo al più presto per trovare una soluzione.