I nostri servizi: Endodonzia

Torna indietro

Endodonzia: eliminare l’infiammazione pulpare – eliminare il dolore dentale

Il dolore dentale! A chi non è mai capitato almeno una volta nella vita?!

Chiunque l’abbia provato non lo riproverebbe per nessuna ragione al mondo; alcune donne lo riferiscono peggiore delle doglie al momento del parto.

In questi casi il professionista che ci viene in aiuto è l’endodontista deputato alla risoluzione del dolore odontalgico.

L’Endodonzia ha per oggetto i tessuti interni del dente, le patologie e i trattamenti correlati. Quando questi tessuti o i tessuti che circondano la radice dentale si infiammano a causa di carie o traumi, il trattamento endodontico permette di salvare il dente dall’avulsione, allungandone la permanenza nel cavo orale. Il trattamento endodontico è un intervento odontoiatrico ambulatoriale che si rende necessario quando la polpa è infiammata o infetta per un danno provocato da una carie profonda, dall’esito di interventi sul dente, o da un trauma (grave e improvviso o più leggero ma ripetuto) che ha provocato frattura o incrinatura profonda. La polpa dentaria, contenuta all’interno dei denti, popolarmente nota come nervo del dente, è in realtà un tessuto altamente specializzato costituito da arterie, vene, terminazioni nervose e cellule connettivali. Nell’età dello sviluppo questo tessuto ha la funzione di formare la struttura portante calcificata del dente (dentina); nell’adulto, ad accrescimento completato, la polpa – ormai assottigliata – resta confinata nella camera pulpare e nei canali radicolari, con funzioni residuali di sensibilità al freddo e idratazione della dentina. A perturbare lo stato di salute pulpare possono intervenire varie situazioni patologiche, la più frequente delle quali è di gran lunga la carie dentaria. Se non si interviene tempestivamente la cavità prodotta dalla carie si ingrandisce e si estende finché la polpa viene raggiunta dai batteri con trasformazioni irreversibili dovute all’infezione. Quando si arriva a questo stadio la cura conservativa che consente di mantenere il dente evitando l’estrazione è la terapia endodontica, o cura canalare o anche più impropriamente devitalizzazione. La moderna Endodonzia si avvale di strumenti sofisticati per la diagnosi e la terapia, quali il microscopio operatorio, i biomateriali innovativi, la strumentazione in leghe speciali.